Gli apparati effimeri nella Livorno del Settecento